Ivories, marchio sensibile alle tematiche sociali, per la prossima stagione estiva ha creato una speciale linea di T-shirt in collaborazione con la onlus modenese Casa delle Donne, attiva dal 1990, che si batte contro la violenza sulle donne. L’associazione, attraverso una convenzione con il comune di Modena, gestisce il Centro antiviolenza, attivo su tutto il territorio provinciale, promuovendo numerose attività di sensibilizzazione, prevenzione e ricerca rispetto al dramma, purtroppo sempre attuale, della violenza di genere.

Ivories T shirt


Ivories ha appositamente realizzato 3 differenti T-shirt stampate il cui ricavato verrà interamente devoluto all’associazione ai fini di supportarne le fondamentali attività come quella del Centro Antiviolenza, il cui scopo principale è quello di accogliere donne che hanno subito violenze e maltrattamenti assieme ai loro figli, sostenendole in percorsi di autonomia e di uscita da situazioni di disagio, che nella maggior parte dei casi, come sottolineano i numerosi episodi di cronaca, si manifestano tra le mura domestiche.



I percorsi di accoglienza del Centro prevedono, ove necessari, l’attivazione di servizi territoriali (servizi sociali, consulenze legali, etc.) che costituiscono una risorsa fondamentale per uscire dalla situazione di violenza. A tal proposito il centro dispone anche di uno sportello lavoro che offre alle donne, accolte da Casa delle Donne, la possibilità di entrare nel mondo del lavoro attraverso l’attuazione di servizi di orientamento e tirocini formativi.

Secondo un recente rapporto dell’organizzazione mondiale sulla sanità (OMS) si stima che solo in Italia più di sei milioni di donne, tra i 16 ed i 70 anni, siano vittime di abusi fisici o sessuali e circa un milione abbia subito stupri o tentati stupri. Questi dati drammatici fanno capire quanto siano importanti le attività promosse da associazioni come quella di Casa delle Donne.

Le T-shirt di Ivories saranno acquistabili attraverso i canali della onlus www.donnecontroviolenza.it, con l’augurio che questa iniziativa possa dare un ulteriore sostegno a sensibilizzare l’opinione pubblica, affinché si mantenga sempre alta l’attenzione su un tema così delicato.





Non perderti le news di Moda seguici su Facebook, Twitter o Google+: