Fra i trend che si sono diffusi maggiormente negli ultimi anni ve ne sono due che sembrano letteralmente aver spopolato, ovvero il Trading Online ed i Social Network. Il primo si basa su una serie di strumenti operativi di fondamentale importanza, fra i quali il più importante risulta essere il calendario economico, seguito subito dopo dal metatrader. Il secondo fonda tutto il suo successo sulla condivisione con altri utenti. E se è vero che i due si sono sviluppati indistintamente, è vero altrettanto che hanno finito per incontrarsi. Due settori apparentemente distanti, in realtà fusi in un unico filone: il Social Trading. Le innovazioni sono all’ordine del giorno e quest’ultimo sembra esser diventato una delle principali trend maschili per il 2015.

social_trading_tendenza

Si tratta di un esempio di investimento che si fonda su principi di condivisione dei social network, un vero e proprio strumento finanziario che prende spunto da quest’ultimi.

La pratica mostra una serie di vantaggi non indifferenti. Il presupposto da cui si parte è la condivisione delle informazioni personali ed informazioni sui propri investimenti finanziari. Ciò consente agli altri trader di vedere quali risultati si sono raggiunti e con quali strategie, ma ancor di più esso ha causato la nascita di gruppi di discussione per confronti su strategie adottate, errori commessi o pratiche vincenti.

La diffusione massiva di tale trend fa ben sperare per il futuro. Ciò che appare evidente è che i giovani potranno imparare moltissimo dai cosiddetti trader affermati, ovvero quelli che per primi hanno conseguito una diretta esperienza con il Trading online in generale e nello specifico con il Social trading.

Al di là di uno strumento innovativo per investire il proprio denaro, quest’ultimo nasce con l’intento di creare uno spazio di condivisione, all’interno del quale realizzare discussioni su tematiche fondamentali riguardanti il settore, ma anche uno spazio di scambio reciproco di idee, intuizioni, strategie, consigli, info tecniche e strategiche. In tal modo, si dà luogo e si diffonderà sempre più una vera e propria “community” che aiuta i soggetti a sentirsi parte integrante di un sistema in continua evoluzione.





Non perderti le news di Moda seguici su Facebook, Twitter o Google+: