Alcune sfilate di moda a Pitti Uomo sono state caratterizzate dallo “Street Casting” proposto da Dolce & Gabbana con 83 giovani ragazzi scovati nei paesi e nelle città della Sicilia per un risultato originale e intrigante.

Street Casting Dolce & Gabbana


I modelli di Dolce & Gabbana, tutti siciliani o quasi, sono stati selezionati con quello che viene chiamato “Street Casting“, facce vere per una moda che mai quanto oggi ha voglia di raggiungere la strada. E se lo smoking a pois firmato dai due stilisti per il quarto pallone d’oro di Messi ha fatto il giro del pianeta, le giacche per la prossima stagione sono sartoriali, dipinte a mano o ricamate a punto croce, dedicate alle figure sacre, cariche di devozione e artigianalità.



Street Casting Dolce & Gabbana Sfilata

Un toccante messaggio di vicinanza alla famiglia Missoni in questo momento d’attesa e di speranza. Si è aperta così la sfilata a Corneliani ritornando all’eleganza del doppio petto, al desiderio di un gilet sotto la giacca, alla voglia di portare pantaloni effetto sartoria.

Eleganti, quindi, questi uomini, con un occhio attento ai tessuti. Da Ermenegildo Zegna la novità è la seta lavorata e trasformata ad effetto cashmere come dichiara Anna Zegna: “L’effetto finale sono questi abiti, tutti in pura seta cardata e quindi veramente come una lana invernale“.

Sempre “Street Casting“, sempre volti veri, giovani senza lavoro scovati per le vie di Londra, giubbotto in pelle e animo rock.  Scarpe dal fascino inglese, tecnologia e design tutti italiani per una bigress di Londra, mocassini stringati con suole leggerissime.

via | TG5





Non perderti le news di Moda seguici su Facebook, Twitter o Google+: