Da martedì 16 giugno 2015 a Firenze l’appuntamento è con Pitti Immagine Uomo 88.. La manifestazione internazionale dedicata alla moda maschile torna con un programma ricchissimo di eventi, dislocati nei vari spazi della sede storica della Fortezza da Basso e in città.

Pitti-Uomo Firenze


Se una Maison di moda, oltre a giacche e pantaloni ben tagliati, stile e cultura del prodotto, Gianluca Isaia porta al Pitti le atmosfere del Napoletan Power e così, giacche in camoscio verde, pantaloni nei colori della terra, si rifanno alle 18 tele firmate Warrol, dedicate al Vesuvio.



“Fine anni Settanta, insieme a Andy Warrol si sviluppò a Napoli un movimento musicale, culturale, formato da artisti che poi son diventati tutti famosi. Si chiama Napoletan Power  con riferimento assoluto a Pino Daniele. Questa collezione vuole essere anche un omaggio a lui” dichiara Gianluca Isaia.

Mai più senza giacca. Da usare come un maglione, da osare in bianco candido. Amatissima dai mercati stranieri, il modello all’italiana, aderente, come quella col fiorellino firmata Nardini, riconoscibilità sempre più importante per comunicare la moda sui social. Oggi parlano tutti di comodità vogliono tutti essere comodi e sentirisi liberi con le nostre giacche in maglie, in vari disegni , tessuto Jacquard, microdisegni, gessato, in patchwork.

Il Pitti è anche laboratorio di collaborazioni all’italiana, con il progetto Ducati e Braccialini: si scende da una moto che racconta tradizione, con accessori come zaini, sacche, portafogli, progettati e costruiti con la stessa filosofia.





Non perderti le news di Moda seguici su Facebook, Twitter o Google+: