Siamo ormai giunti alla metà del mese di giugno e la data d’inizio dei saldi estivi non è così lontana. Siete pronte a munirvi di carta di credito per acquistare il capo che avete adocchiato da tempo ma che vi sembrava particolarmente caro? Nonostante il periodo di crisi non invogli allo shopping sfrenato è bene approfittare degli sconti per rinnovare anche in minima parte il nostro guardaroba.


Scopriamo insieme il calendario dei saldi e qualche consiglio da non sottovalutare…



Date inizio saldi:

– 2 luglio 2012: Friuli Venezia Giulia, Molise e Balisica.
– 7 luglio 2012: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Abruzzo, Marche, Lazio, Campania, Calabria, Puglia e Sardegna.

I saldi su internet

Se siete abituate a fare acquisti su internet, comodamente da casa, potete già sbizzarrirvi. Il mondo dell’e-commerce ha cominciato gli sconti già da tempo, organizzando delle vendite private con sconti a partire dal 20% fino a d arrivare al 50%! Troverete prezzi al ribasso anche su tanti siti dedicati allo shopping con capi d’abbigliamento, accessori e calzature proposti a prezzi convenienti. Approfittatene!

Attenzione alle truffe! Purtroppo succede spesso che qualcuno faccia il furbetto quindi vi consiglio di avere qualche accortezza prima di lanciarvi nel mondo dei saldi:

  1. capita che qualche negoziante aumenti il prezzo di partenza per poter trarre un guadagno maggiore; vi consiglio quindi di annotare il costo dell’oggetto che pensate di acquistare in modo da poter avere il giusto confronto.
  2. spesso vengono proposti capi o resti di magazzino della stagione passata, quindi uno sconto dichiarato su un capo del 2012 non è reale
  3. è preferibile, e soprattutto corretto, che il cartellino esposto riporti il prezzo iniziale con la percentuale di sconto effettuato e il prezzo finale di vendita. La chiarezza ci aiuta a capire meglio e ad acquistare con più sicurezza!

Buono shopping a tutte!





Non perderti le news di Moda seguici su Facebook, Twitter o Google+: