Sono soprattutto le donne tra i 30 e i 40 anni, appartenenti a una fascia sociale media, le principali vittime della sindrome dello shopping compulsivo.


Ecco come si manifesta il disturbo.



  • Si avverte un impulso irrefrenabile all’acquisto; è come se si fosse assaliti dall’improvviso bisogno di comprare qualsiasi cosa pur di acquistare, anche se poi questa merce non serve, è inutile, non verrà mai nemmeno scartata.
  • Questo impulso si presenta molto di frequente; del resto la compulsione è proprio un comportamento di cui non si può fare a meno.
  • Subito dopo l’acquisto, il prodotto in sé perde interesse; del resto alla persona importa solo soddisfare il bisogno di comprare

  • Poi, subentrano una forte depressione e i sensi di colpa per avere comprato oggetti non necessari che vengono nascosti ai familiari, regalati oppure messi da parte.
  • Questo stato di depressione innesca il bisogno di nuovo di fare un altro acquisto, entrando in un pericoloso circolo vizioso.
  • Se non si riesce a soddisfare l’impulso di fare shopping, la persona cade in uno stato di frustrazione, che è come una crisi di astinenza.

Chi ha questi sintomi tende a negare il problema e risulta incapace di controllare il bisogno dell’acquisto. Per poter guarire è necessaria soprattutto una psicoterapia.

Viversani & Belli





Non perderti le news di Moda seguici su Facebook, Twitter o Google+: